landing-page-differenze

In questa guida analizzeremo le differenze fra landing page, opt-in page e squeeze page, sales page: strumenti efficaci ed innovativi per far crescere il tuo sito.

Al tuo sito serve una landing page efficace, ma quale scegliere?

Una squeeze page da urlo o una opt-in page super?

E se la risposta fosse una sales page?

Tante le possibilità per chi, come te, ha voglia di crescere e di mettersi in gioco partendo dallo strumento di comunicazione più potente del mondo: il Web.

Ma andiamo con ordine…

Cos’è una landing page?

Una landing page (ossia, pagina di atterraggio) è una pagina web appositamente creata per convertire i visitatori in leads (ossia, potenziali clienti).

La landing page si basa sul principio di offrire all’utente qualcosa di allettante che lo convinca a lasciare i suoi dati (nome, email ecc.) attraverso un semplice modulo.

Utilizzerai poi i suoi dati per spedirgli le tue offerte o altri contenuti interessanti.

La landing page serve sostanzialmente a convertire gli utenti semplici in clienti finali.

Come funziona una landing page efficace?

Ecco un breve esempio: siamo una farmacia e l’utente accede a un post sull’influenza scritto sul nostro blog.

Una volta letto il post, l’utente desidera avere più informazioni, così fa clic su una call-to-action di un e-book dal titolo “Know How Salute: prevenire l’influenza nella stagione fredda” che lo indirizzerà alla nostra landing page.

Sulla landing page verrà richiesto all’utente di inserire il nome e l’email per poter scaricare i contenuti, e, successivamente, verrà reindirizzato a una pagina di ringraziamento con il link per il download, diventando così in un prezioso lead.

Il risultato finale della landing page sarà una lista di persone realmente interessate al contenuto dell’e-book. Questo prezioso elenco potrà poi essere riutilizzato per una campagna pubblicitaria mirata.

Solo così si investe bene il proprio denaro in pubblicità online ed ha senso avere un blog o un sito aziendale.

Esistono poi le persone che non si accontentano e vogliono sempre di più dal proprio sito.

Desiderano migliorarlo soprattutto nella felice prospettiva di veder convertiti i propri utenti in clienti fidelizzati.

Lo step successivo consiste quindi nella squeeze page, un ramo dell’affascinante mondo della Lead Generation, fatta di efficaci e 100% soddisfacenti strategie di marketing.

Cos’è la squeeze page? Ci sono differenze con la opt-in page?

La squeeze page è una landing page speciale.

Squeeze page viene dall’inglese “to squeeze”, ossia strizzare. Ebbene sì, strizzare l’utente fino all’ultima goccia, in senso figurato naturalmente. Strizzarlo fino a farlo diventare un Cliente con la “C” maiuscola.

Fra squeeze page e opt-in page non ci sono differenze.

I due sono sinonimi ed indicano una pagina in cui l’utente fornisce il suo indirizzo di posta elettronica in cambio di un fantastico regalo (detto “freebee” o “lead magnet”).

Il regalo deve essere davvero utile: un pdf, un video, un podcast, un buono sconto, un omaggio o qualsiasi altra cosa capace di dare valore al tuo Brand.

Come funziona una squeeze page efficace?

Ecco un breve esempio: siamo un negozio di calzature e il nostro sito è poco conosciuto.

Il giorno ai nostri clienti proponiamo di scaricare e stampare il buono sconto del 30% da utilizzare in negozio direttamente dalla squeeze page del sito.

Otteniamo così 3 vantaggi:

  1. Il cliente ritorna sicuramente in negozio;
  2. Si crea un rapporto di fidelizzazione con il cliente;
  3. Abbiamo ottenuto un nuovo indirizzo mail da mettere nella lista che utilizzeremo per le prossime sponsorizzazioni.

Quali tipi di squeeze page esistono?

Esistono vari tipi di squeeze page:

  • Indirizzo URL: una pagina simile a una landing page o alla pagina di un sito internet.
  • Pop Up: la barra che appare mentre stai navigando in un sito internet. Sebbene siano molto fastidiose, le pop up ottengono un alto numero d’iscrizioni.
  • Exit Intent: squeeze page che appaiono quando un utente sta per uscire dal sito.

Una squeeze page può essere inserita anche in un widget posto nella barra laterale o finale del nostro sito.

Il tuo interesse è vendere tutto e subito?

Non ti resta che affidarti ad una sales page (ossia, pagina di vendita).

Optin-page

Sales page, cos’è?

Una sales page è una pagina creata con il solo scopo di vendere un prodotto/servizio. Mentre la squeeze page deve essere breve, la sales page ti permette di fornire maggiori informazioni per assicurare all’utente la trasparenza massima del prodotto/servizio.

Squeeze page e sales page efficaci, cosa evitare.

Per realizzare una squeeze page (detta anche opt-in page) o una sales page davvero efficace non fare questi 3 errori:

  1. EVITA LINK ESTERNI. Risulta fondamentale evitare i link provenienti da altri siti sulla tua squeeze o sales page, perché rischiano di distrarre il lettore e di farlo uscire prima del previsto senza aver lasciato il proprio indirizzo email.
  2. CHIEDI MENO DATI POSSIBILI. In riferimento alla squeeze page, la regola d’oro è: più campi di compilazione chiedi, più il tasso di iscrizione si abbassa. Quindi, pondera bene quali sono le informazioni che ti interessano veramente e il resto lascialo stare.
  3. NON SOTTOVALUTARE IL POTERE DELLA PAROLA. I testi hanno un’influenza molto forte sulle persone solo se sono scritti nel modo giusto. Un copywriting efficace riesce ad attrarre l’utente a lasciare il proprio indirizzo mail più di tanti altri “incredibili” tools.

Complimenti se sei arrivato a leggere fino alla fine di questo articolo. Vuol dire che sei veramente interessato a migliorare il tuo sito e soprattutto le tue potenzialità.

Il prossimo passo?

Metti in pratica questi consigli per iniziare la tua invincibile campagna di marketing online.

Vuoi approfondire questo argomento e richiedere una consulenza gratuita?

Richiedila scrivendo a info@propagandagroup.it